Convegno “Opportunità e prospettive di cooperazione economica e culturale tra Montenegro ed Emilia Romagna” a Bologna

Il 18 giugno al museo Ferruccio Lamborghini di Argelato a Bologna si è tenuto il convegno per imprenditori e investitori ‘Opportunità e prospettive di cooperazione economica e culturale tra Montenegro ed Emilia Romagna’ . Dedicato a imprenditori e investitori italiani, per evidenziare le opportunità di business che il Montenegro può offrire grazie anche a un regime fiscale favorevole e agli imponenti ritmi di crescita economica recente, soprattutto nel settore turistico-immobiliare.

Un invito che non vuole certo essere a delocalizzare, ma anzi, sottolinea il padrone di casa e console onorario del Montenegro Tonino Lamborghini, presidente dell’omonima azienda di accessori e progetti di real estate di lusso, “vuole supportare il Montenegro nella crescita grazie all’esperienza dei distretti industriali e culturali emiliano-romagnoli”.

“Vogliamo farvi conoscere meglio questo meraviglioso piccolo Paese dalle grandi opportunità – ha affermato -. Il Montenegro è il più giovane Paese dei Balcani e corre incontro all’Unione Europea in modo deciso. L’Italia è uno dei più importanti partner politici ed economici del Montenegro: spero che questa conferenza sia solo l’inizio di un percorso di collaborazione tra una delle più vivaci economie regionali italiane, quella emiliana, e questa preziosa perla del Mediterraneo che con onore rappresento”.

Così, in occasione della visita in Italia del ministro degli Affari Esteri del Montenegro Srđan Darmanović a Bologna, sono state discusse ed esaminate le opportunità di investimento in Montenegro, il convegno è stato un’occasione di conoscenza e cooperazione tra gli imprenditori italiani e montenegrini.

All’incontro erano presenti, tra gli altri, l’Ambasciatrice del Montenegro in Italia sign. Sanja Vlahovic, il direttore generale della Diplomazia Economica e Culturale del Montenegro, dott. Veljko Milonjić; l’assessore alle Relazioni europee e internazionali dott. Marco Lombardo; dott. Flaminio Caggiati di Confindustria Montenegro, dott. Nicola Spadijer vicepresidente di Confindustria Montenegro e dott. Luca Rossidirettore generale di Confindustria Emilia-Romagna

0Shares
0 0 0