Il primo ministro ha annunciato la riapertura delle frontiere

Il Primo Ministro ha spiegato che i confini saranno aperti per i paesi in cui il numero di contagi è 25 o meno a 100.000 abitanti. “I primi paesi sono Croazia, Slovenia, Austria, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Albania, Grecia”, ha detto Markovic.

Lui ha annunciato che dalla settimana prossima saranno riaperti asili, sale giochi, cinema e teatri. Saranno ammessi matrimoni, battesimi, un numero limitato di spettatori in occasione di eventi sportivi, con misure adeguate.

Lui ha ricordato che dopo 68 giorni in Montenegro non ci sono più le persone contagiate da coronavirus.
Abbiamo vinto la lotta contro un virus fortissimo, e il nostro Paese e diventato il primo ad essere una zona corona free in Europa. Questa è una vittoria congiunta ed auguro a tutti coloro che erano in prima linea nella difesa”, ha dichiarato il Primo ministro. Ha ringraziato medici, infermieri e tecnici, farmacisti, i membri della polizia, i servizi di sicurezza e l’esercito.

“Le decisioni più importanti in quanto alla pandemia sono l’approccio visionario del sistema sanitario e delle persone presso l’Istituto di sanità pubblica. Ci hanno dato raccomandazioni due mesi prima che fosse registrato il primo caso in Montenegro. Un’altra decisione importante è stata la chiusura delle frontiere. Penso che siamo l’unico paese che ha fatto una tale organizzazione di quarantena e di autoisolamento. Non abbiamo permesso la diffusione dei casi importati, ha detto Markovic.

0Shares
0 0 0